Persone e non parcheggi: un flash mob in difesa del centro storico

14.12.2019 | Manifestazioni

Nonostante il freddo e il preavviso minimo nella comunicazione dell’evento, gli Udinesi hanno dimostrato ancora una volta di esserci, 14 dicembre 2019 in piazza Marconi, per chiedere una città civile e organizzata, che sappia rispettare l’ambiente, il lavoro delle persone e la nostra storia.

 

Era doveroso mostrarsi per difendere un’idea di centro storico in cui lo spazio non viene dedicato alle automobili, ma dove le persone tornano padrone della scena, perché non è soltanto una questione di parcheggi, ma il vero tema è sempre stato la corretta gestione dello spazio urbano.

Hanno partecipato tutti gli Udinesi che chiedevano una città viva, civile e organizzata, per un flash mob in piazza Marconi in cui da un lato si poteva vedere la piazza aperta alle auto – cioè la vecchia e inefficace modalità di gestione dello spazio urbano – e dall’altro lato l’inizio di via Mercatovecchio, rifatta e sgombra dalle auto.
L’evento è stato sentito dai cittadini, anche per dimostrare il disappunto per la gran confusione operativa che ha caratterizzato altre situazioni, per esempio in via Aquileia.

In un’interessante trasmissione di Telefriuli si discutono tutte queste difficoltà vissute dalla città in un confronto tra Ivano Marchiol e il Vicesindaco Loris Michelini. Qui sotto gli articoli del Messaggero Veneto e del Gazzettino.

 

  altre notizie

Lavori in corso: viale Cadore

Come Spazio Udine siamo stati contattati da esercenti e residenti di viale Cadore per il cantiere in essere, dopo non aver ricevuto risposta dall’amministrazione comunale alle loro legittime richieste di informazioni. In particolare, lo studio di personal training e...